Scozia: tra cinema e leggende

Parte 2

Eccoci qui con la seconda ed ultima parte delle mie cronache scozzesi. Nel caso vi foste persi la prima parte… per recuperarla vi basterà cliccare QUI. Dunque, ripartiamo dal terzo giorno, ovvero sabato. Per poter godere appieno in soli 4 giorni delle bellezze scozzesi ci siamo organizzate io e Mari e dall’Italia ci siamo prenotate una gita fuori porta con tanto di guida scozzese. La gita di 12 ore in totale ci ha mostrato una distilleria di whiskey (che ha ospitato una parte delle riprese del divertente film diretto da Ken Loach The Angels’ Share, uscito in italiano come La parte degli angeli!) con tanto di assaggio finale e poi, abbiamo attraversato le Highlands scozzesi per arrivare a Loch Ness. Qui abbiamo cercato invano il famigerato mostro ma di lui nessuna traccia. Nella strada che ci ha condotte fino alla punta della Scozia abbiamo potuto godere di un paesaggio maestoso e unico. Qui hanno girato numerosi e interessanti film, ecco che arriva la parte che interessa a voi: 007 Skyfall – la scena in cui il James Bond interpretato da Daniel Craig gira con la sua meravigliosa macchina appena fuori dalla sua tenuta, Highlander e Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, precisamente la scena in cui Hermione tira un pugno in faccia a Draco Malfoy! Quelle meravigliose terre sconfinate permettono a chi passa di poter immaginare un intero mondo che si cela agli occhi del turista distratto e che non guarda attentamente. Forse io e Mari non saremo riuscite a vedere Nessie (il mostro del lago) e nemmeno a scorgere il treno per Hogwarts ma certo siamo riuscite a immaginarceli meglio che mai visto il territorio scozzese che si presta benissimo a fare da sfondo a storie epiche ed eterne!

L’ultimo aneddoto che voglio condividere con voi e che riguarda il mondo del cinema e in particolar modo la saga di Harry Potter mi porta all’ultimo giorno della mia vacanza in Scozia. Domenica abbiamo nuovamente camminato moltissimo – la mente e il cuore ringraziano, i miei piedi un po’ meno! e siamo arrivate a scoprire il famoso bar che ha dato i natali al mago più famoso del mondo magico e di quello babbano. Confesso che non osavo molto farmi le foto e i selfie davanti a un bar aperto al pubblico ma dopo aver notato, con molto piacere, che le cameriere che servono all’interno, sono abituate e che molti turisti si fermano senza la benché minima vergogna o senso del pudore, allora mi sono sentita libera di scattarmi una foto davanti al pub che, con tanto di gigantesca scritta recita “Qui è nato Harry Potter”! Infine vi informo che a Edimburgo è presente anche il luogo che ha concluso la saga che è iniziata all’interno di un bar e su di un treno. Ovviamente io e Mari non ci siamo fatte mancare la visita (e mille selfie per Mari) all’hotel che ha ospitato J.K. Rowling quando ha scritto i capitoli finali dell’ultimo libro della saga. Il Balmora Hotel è una struttura bellissima e attualmente costosissima proprio perché ha avuto l’onore di ospitare la scrittrice.

Il mio mini tour di 4 giorni nelle stupende terre scozzesi non ha contemplato solo Harry Potter, ho visto moltissimi luoghi interessanti. Ho mangiato benissimo, ho trovato un popolo estremamente disponibile, ben educato e ho goduto di un clima perfetto: i primi due giorni erano davvero caldi e assolati – venerdì ho pranzato fuori, su di una terrazza, in canottiera! Non mi sono soffermata a raccontarvi il resto della mia vacanza in quanto non tocca il mondo dell’audiovisivo. Spero di avervi tenuto compagnia in un modo diverso dal mio solito ma che vi abbia comunque incuriosito. Se siete interessati a questo tipo di narrazione, che sfiora la settima arte e che coinvolge una delle cose più belle del mondo, ovvero viaggiare e conoscere, fatemelo sapere perché potrei raccontarvi di mie passate vacanze che in qualche modo hanno avuto a che fare con la mia viscerale passione e amore per il cinema.

Concludo questo viaggio nei ricordi ringraziando la mia migliore amica Marina. La nostra amicizia è una cosa davvero rara, esattamente come nei libri scritti dalla Rowling il nostro rapporto d’amicizia dura davvero da anni: ci siamo conosciute il primo giorno della prima elementare, ci siamo trovate e da allora non ci siamo più separate. Siamo cresciute insieme e continuiamo a crescere insieme, affrontando tutto ciò che ci offre la vita con una spalla in più. Quindi vi dico questo: vi auguro di trovare un vero amico così come l’ho trovato io in Mari. Uno di quelli rari, che sembra frutto della penna di un romanziere. Uno di quelli che vi faccia ridere, sorridere, che vi sostenga sempre e comunque e che sia capace di condividere le vostre passioni e le vostre follie. La Scozia è stupenda ma non sarebbe stata così bella se non l’avessi vista in compagnia di Marina. Quindi, volete un suggerimento finale alla luce di questo riassunto della mia vacanza? Cercate una meta, organizzatevi bene (il tempo vola in vacanza!) e portatevi le due cose essenziali: la macchina fotografica e la migliore compagnia che potete trovare – sarà un viaggio che vale la pena di essere vissuto!

Il film che ti sei perso

2 pensieri riguardo “Scozia: tra cinema e leggende”

  1. “È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante”. Trovate la vostra rosa e coltivatela, facendola sentire ogni giorno importante. Questo è il senso dell’amicizia! Spero che anche voi abbiate la fortuna di avere un’amicizia così speciale!
    Grazie della vacanza mia cara blogger 😉
    Mari

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...