La serie TV che ti sei perso…

Sharp Objects

Questo venerdì, nella mia rubrica dedicata alle serie televisive torno a consigliare un prodotto che si è già concluso. Sappiate dunque che se siete alla ricerca di una miniserie di alta qualità, ben diretta, magistralmente interpretata e che non nasconda dietro l’angolo la possibilità di una seconda stagione Sharp Objects potrebbe davvero fare al caso vostro. La protagonista di questa serie televisiva che vanta un cast femminile di tutto rispetto è la bravissima Amy Adams. Al suo fianco, in questo percorso della durata di 8 puntate, c’è la stupenda Patricia Clarkson che, con un personaggio assolutamente magnetico, detestabile e incomprensibile, riesce a conquistare il cuore di tutto il pubblico e della critica. Per convincervi a proseguire nella lettura e scoprire brevemente di cosa tratta questa serie televisiva, vi informo che la sceneggiatura è tratta dal romanzo scritto da Gillian Flynn per cui, come spesso accade ai prodotti che nascono prima per la carta stampata, poggia le sue basi su una solida storia, interessante e accattivante. Lo spettatore, sebbene la regia possa risultare in alcuni casi per alcuni un po’ lenta, difficilmente rischia di perdere la voglia di proseguire con la visione.

Sharp Objects Il film che ti sei perso

Breve riassunto:

La giornalista Camille Preaker viene costretta a tornare alla sua città natale di Wind Gap dal suo capo perché sono scompare due ragazzine. La notizia di cronaca per quanto allettante possa essere per lo spirito della giornalista va in netta contrapposizione con il suo stato di salute (ha palesemente alcuni problemi con l’abuso di alcool) e la sua voglia di tornare a casa e da sua madre. La donna infatti fin dal primi minuto dimostra di essere fredda, per nulla amabile e ben si adegua al modo di vivere della cittadina del Missouri, tra razzismo, ignoranza e omofobia.

Perché guardarla:

  • La storia è molto interessante
  • La regia, la fotografia e la cura di ogni dettaglio sono di alto livello
  • Le due donne protagoniste reggono benissimo il livello di intensità che richiede la narrazione

Perché non guardarla:

  • È una storia di sofferenze e di un passato che bussa prepotentemente per poter tornare a galla
  • Alcuni potrebbero trovare la narrazione lenta in alcuni momenti

Pagina ufficiale:  https://www.hbo.com/sharp-objects

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/sharpobjectshbo/

In questo momento puoi trovare questa serie su Sky OnDemand:

http://guidatv.sky.it/guidatv/programma/intrattenimento/fiction/sharp-objects_618804.shtml

 

Annunci

Un pensiero riguardo “La serie TV che ti sei perso…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...