Duel

Uno dei registi più noti e più apprezzati, a noi contemporaneo, è certamente Steven Spielberg. Vi ho già raccontato numerosi suoi lungometraggi. Più e più volte vi ho consigliato di guastarvi i suoi film. Oggi vi voglio raccontare nello specifico il suo primo lungometraggio, quello che ha girato a soli ventiquattro anni e che mostra già le sue doti di narratore. Duel è una pellicola intensa, adrenalinica e indimenticabile. Già perché quando si guarda questo lungometraggio è impossibile dimenticarsene. L’ansia che accompagna la visone e che cresce man mano che avanza la storia è quasi palpabile. È incredibile come tutto ciò che prova lo spettatore nasca dal solo pensiero dello stesso. Già perché la paura nasce direttamente dalle immagini, questo è un film in cui non è tanto importante cosa viene o non viene detto ma cosa viene mostrato. La regia, insieme all’ottimo montaggio, creano un senso costante di paura. Già ma paura di cosa? Di un’idea, di un uomo privato del volto ma chiaramente spaventoso e pericoloso. Il non detto, ciò che non viene mostrato è importante. Questo è un film che lavora magistralmente di sottrazione. Meno c’è e più lo spettatore rimane incastrato all’interno della visione. Regia e montaggio fanno la gran parte del lavoro. Completa il cerchio della paura il volto spaventato del protagonista, che trascina lo spettatore all’interno della sua immobilità – già perché per quanto questo sia una sorta di road movie il protagonista in realtà rimane fermo, bloccato dalla ansia e dalla sua personalità mite e sottomessa. A concludere questa perfetta miscela di elementi c’è la colonna sonora che scandisce il ritmo della visione. Un film imperdibile tanto per gli amanti di Spielberg quanto per coloro che desiderano scoprire un titolo come Duel, definito ormai come un vero e proprio cult.

Duel Il film che ti sei perso...

Breve riassunto:

David Mann è un tranquillo commesso viaggiatore che, a bordo della sua auto, sta intraprendendo un viaggio. Tutto cambia quando improvvisamente sopraggiunge un’autocisterna che sfreccia a forte velocità.

Perché guardarlo:

  • Perché nonostante Duel sappia mettere ansia, angoscia e paura è comunque fruibile in quanto spaventa ma non terrorizza
  • Se vi pace l’idea di studiare l’arte cinematografica dovete guardarlo per capire quanto le immagini, se ben girate e ben montate, raccontino da sole gran parte della storia
  • È un cult

Perché non guardarlo:

  • Duel è un film godibile e di buona qualità. Se non vi piace il genere del thriller non fa per voi

 

In questo momento puoi trovare questo film su Sky On Demand:

https://guidatv.sky.it/film/thriller/duel/51ade8b5-6664-4df3-90fe-4dedbfaca065

Un pensiero riguardo “Duel”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...