La serie TV che ti sei perso…

Alias

Oggi mi sento di consigliare il primo prodotto televisivo che mi ha resa dipendente dalla TV: Alias. Questa incredibile, avvincente, unica ed elettrizzante storia è stata la prima serie televisiva che mi ha letteralmente stregata, ancora oggi infatti rimane una delle mie preferite. Non commettete l’errore di pensare che essendo un prodotto uscito 2001 possa risentire della prova del tempo. Alias è uno di quei rari casi in cui se iniziate a guardare la prima puntata e ne rimanete affascinati è finita: non saprete più smettere. La vostra vita andrà avanti con il ritmo (e che ritmo!) dell’agente operativo Sydney Bristow. Questa serie riesce a coinvolgere un vasto pubblico perché sebbene si presenti come una storia di spionaggio non è solamente quello, lo spionaggio lavora a braccetto con il thriller, a volte sconfinando nella fantascienza, senza dimenticare i momenti drammatici che risaltano accanto a quelli (rari e per questo non risultano banali o fuori luogo) romantici. È un prodotto televisivo che riesce non solo per la sua entusiasmante e mai banale storia – merito molto probabilmente del genio del suo creatore J.J. Abrams, ma anche grazie alla scelta dell’ottimo cast, capitanato dalla splendida protagonista interpretata da Jennifer Garner.

Jennifer Garner

Breve riassunto:

In apparenza Sydney Bristow è una normalissima ragazza: è una giovane e brillante studentessa, che frequenta il college, è circondata da amici e il suo ragazzo le ha appena chiesto di sposarlo. Ma Sydney, Syd per gli amici, nasconde un segreto, è un’agente operativo di una sezione segreta della CIA, chiamata SD-6. Quando Sydney commette l’errore di raccontare al futuro marito la sua vera identità innesca una serie di conseguenze che stravolgeranno per sempre la sua vita e che la porteranno a scoprire impensabili ed oscure verità, non solo in campo lavorativo ma anche sul suo passato.

J.J. Abrams

Perché guardarla:

  • La serie è avvincente, mai banale e il ritmo con cui la narrazione procede è incalzante
  • Gli attori sono tutti all’altezza del proprio ruolo, dall’energica protagonista ad un giovane Bradley Cooper, che interpreta l’amico Will
  • Se vi piacciono i misteri all’Indiana Jones e le storie in cui ma niente è come sembra allora è la serie che fa per voi
  • Se siete fan del grande J.J. Abrams, non potete perdervi uno dei suoi primi prodotti

Perché non guardarla:

  • Sono 5 stagioni per un totale di 105 episodi, quindi avrete bisogno di un po’ di tempo da dedicargli
  • Le ultime 2 stagioni sono meno brillanti delle prime 3 ma questo non significa che il finale sia poco entusiasmante o che non sia all’altezza delle aspettative
  • Qualche volta i travestimenti degli agenti sotto copertura lasciano un po’ a desiderare, soprattutto perché è solo Syd a cambiare continuamente. È un errore perdonabile però visto che grazie al trucco possiamo notare che la bellissima Jennifer Garner sta bene in qualunque modo sia pettinata e vestita – beata lei!
Annunci